Skip to main content

Nonostante il ritardo della presentazione, che molti si aspettavano avvenisse ai CES 2023, le nuove TV Sony del 2023 sono arrivate. Mai come prima d’ora, l’azienda è leader nel mercato dei televisori, producendo dei dispositivi per tutti i gusti: si parte dalla tecnologia Full Array LED dell’X90L, continuando per i Mini LED dei X95L e X93L, e concludendo poi sugli OLED A80L e A95L.

Sono molti i cambiamenti per gli amanti dei televisori Sony, quindi entriamo nel vivo dell’articolo e scopriamo insieme le caratteristiche, le date di uscita e il prezzo.

Quali sono le nuove TV Sony del 2023?

Ecco i nuovi televisori Sony per il 2023:

  • Sony X90L LED Full Array (55, 65, 75, 85, 98 pollici)
  • Sony X93L Mini LED (65, 75, 85 pollici)
  • Sony X95L Mini LED (65, 75, 85 pollici)
  • Sony A80L OLED (55, 65, 77, 83 pollici)
  • Sony A95L QD-OLED (55, 65, 77 pollici)

Sony BRAVIA XR X90L Full Array LED 4K

Come visto in precedenza, il Sony X90L è prodotto in ben cinque formati: 55, 65, 75, 85 e addirittura 98 pollici. Dispone inoltre di tutte le caratteristiche per essere una delle migliori TV LCD LED di quest’anno.

YouTube video

La nuova serie TV X90L di Sony sembra più luminosa dell’X90K dell’anno scorso e dispone anche di un oscuramento locale notevolmente migliorato. Con l’elaborazione delle immagini e le funzionalità di gioco migliorate, incluso un nuovo menu di gioco, l’X90L dovrebbe essere un’ottima opzione a tutto tondo per film e giochi, senza considerare che avrà un prezzo inferiore rispetto ai modelli di fascia alta che vedremo tra poco.

Sony BRAVIA X93L Mini LED 4K

Il Sony X93L viene prodotto in soli tre formati, ovvero: 65, 75 e 85 pollici. Vista la carenza delle TV 85 pollici, pensiamo possa essere una delle migliori TV in questo formato per questo 2023.

YouTube video

Nonostante il nuovo modello X93L potrebbe far pensare che si tratti di una nuova serie, così non è. Si tratta infatti del successore di Sony X95K e, tra l’altro, non riusciamo a vedere molta differenza tra i due modelli sia in termini di design che di specifiche tecniche. Probabilmente, le vere novità sono racchiuse nel software più che nell’hardware.

Si tratta comunque di un televisore con tecnologia Mini LED che offrirà una luminosità elevata con colori neri ed un rapporto di contrasto migliorato. Questi miglioramenti, tuttavia, non giustificano il passaggio al modello in questione se già possiedi il Sony X95K dello scorso anno.

Sony BRAVIA XR X95L Mini LED 4K

Il Sony X95L viene prodotto negli stessi formati dell’X93L, ovvero: 65, 75 e 85 pollici. A differenza del modello precedente, il Sony X95L è la rivoluzione di quest’anno.

YouTube video

Questo sbalorditivo televisore, del quale non sappiamo il prezzo (ma costerà parecchio), offre molte più zone di oscuramento ed una retroilluminazione più potente. Inoltre, è presente la funzione XR Clear Image di Sony che dovrebbe massimizzare le performance dell’upscaling. Tutto ciò dovrebbe tradursi in una minor fioritura attorno agli oggetti luminosi con la percezione di una maggiore definizione.

I dubbi sono ancora molti, ma siamo certi di rivedere questa TV in cima al podio delle migliori TV Mini LED di quest’anno.

Sony BRAVIA XR A80L OLED 4K

Il Sony A80L dovrebbe fare concorrenza diretta al nuovo LG OLED G3, soprattutto dopo aver visto che viene prodotta negli stessi formati: 55, 65, 77 e 83 pollici.

YouTube video

Sebbene il BRAVIA XR A80L sia una TV OLED senza il filtro a punti quantici che promettono di rendere l’A95L un po’ più luminoso, dovrebbe comunque essere il 110% più luminoso di un OLED tradizionale e del suo predecessore (il Sony A80K).

Tutte le caratteristiche più interessanti, però, sono state integrate nel top di gamma QD-OLED.

Sony A95L

Il Sony A95L è il top di gamma di Sony del 2023 e dispone della tecnologia QD-OLED già integrata nel suo predecessore (il Sony A95K) e nel Samsung S95B. Rispetto al modello della precedente generazione, viene aggiunto il formato da 77 pollici, assieme ai soliti 55 e 65 pollici.

YouTube video

Rispetto alla prima generazione dei QD-OLED, la nuova versione promette picchi di luminosità fino a 2000 Nits, un aumento importante che potrebbe rivoluzionare il concetto che, a detta di molti, gli OLED non sono luminosi.

Inoltre, è stato adottato un nuovo rivestimento antiriflesso che dovrebbe limitare il difetto dell’inquinamento luminoso durante le ore diurne che ricadeva sull’immagine. Purtroppo rimangono le solite due delle quattro porte HDMI in versione 2.1.

Leave a Reply